mercoledì 29 febbraio 2012

Ossobuco al pomodoro

Sono proprio contenta di mostrarvi questo piatto, in primis perchè è un piatto gustosissimo e poi perchè è un piatto unico, primo e secondo, di conseguenza, con poco tempo e spesa, otterrete un doppio risultato!
E' un piatto di carne, per esattezza ossobuco, che io prima di fare questa ricetta avevo sì mangiato ma avevo sempre tralasciato di cucinare, un pò per pigrizia un pò perchè non avevo trovato una ricetta in grado di stuzzicare il mio palato. Per fortuna a darmi la carica per affrontare questo taglio di carne ci ha pensato Ropa55, amministratore del forum Cookaround, di cui sono utente, che con i suoi "troccoli al sugo d'ossobuco" ha acceso la lampadina nella mia testolina.
Questa volta non vi ho preparato il passo passo, ma non penso avrete difficoltà vista la semplicità estrema della ricetta.



Ingredienti per 2 persone
  • 2 ossobuchi di manzo grandi o 3 piccoli
  • 1/2 cipolla 
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco
  • 1 confezione di pomodorini ciliegino in scatola
  • olio extravergine d'oliva
  • 1 bicchiere d'acqua calda
  • sale
  • pepe
  • 170 g pappardelle al grano duro

venerdì 24 febbraio 2012

Torta salata ai carciofi e salsiccia

L'abbinamento carciofi salsiccia secondo me è qualcosa di meraviglioso, mi piace come condimento per la pasta, come base per un risotto ma soprattutto come ripieno delle torte salate. Io, per la torta salata ai carciofi e salsiccia, utilizzo indifferentemente sia la pasta sfoglia che la pasta brisè, mi piacciono entrambe allo stesso modo, voi scegliete secondo le vostre preferenze. 
Questa volta l'ho fatta con la pasta sfoglia, naturalmente ho usato quella del banco frigo del supermercato, va bene tutto ma la  pasta sfoglia a casa proprio non riesco a farla!




Ingredienti
  • 4 carciofi grandi o 5 medi
  • 3 salsicce di quelle grosse
  • 4 uova 
  • 2 rotoli di pasta sfoglia o brisè
  • 50 g grana padano
  • 30 ml latte fresco intero o 40 ml panna fresca
  • olio extravergine d'oliva
  • 1 spicchio d'aglio
  • pepe 
  • sale pochissimo o niente

sabato 18 febbraio 2012

Trionfo di frutti di bosco

Questa torta l'ho chiamata così perchè è davvero un trionfo di frutti di bosco visto che per farcirla ce ne sono voluti ben 1350 g! E' una torta che a me è piaciuta moltissimo e di cui stranamente sono rimasta soddisfatta non solo per l'estetica ma anche per il gusto, del resto per la torta di laurea di Guido non potevo non dare il massimo.
E' fatta con un semplice pan di spagna bagnato con una bagna fatta di limoncello e liquido di macerazione di frutti di bosco e farcita con camy cream e frutti di bosco per un impatto visivo spettacolare. 



Ingredienti
  • pan di spagna da 26 cm
  • 1 bicchiere limoncello
  • 450 g mirtilli
  • 300 g more
  • 450 g lamponi
  • 150 g ribes rossi
  • 2 cucchiai zucchero semolato
  • 1/2 bicchiere d'acqua naturale
  • 3 confezioni di togo al cioccolato fondente
  • nastro rosso d'organza 

Camy Cream

Questa è una di quelle creme che quando la mangi per la prima volta ti chiedi con rammarico perchè non l'hai scoperta prima, tanto è buona!
E' fatta di un mix di ingredienti uno più buono dell'altro, mascarpone, panna fresca e latte condensato che il risultato non poteva che essere straordinario. A proposito non sono io che mi sono spremuta le meningi per creare questa crema, è stata Doretta, che in fatto d'inventiva è difficile da battere.
E' molto versatile, può essere usata per farcire pan di spagna e altre basi, ma è ottima anche per fare dei bicchieri golosi e perchè no anche per fare un tiramisù un pò diverso. Ah dimenticavo, si presta molto bene per ricoprire le torte per intero. 
Io l'adoro per farcire il pan di spagna accompagnata a della frutta. 




Ingredienti
  • 500 g mascarpone
  • 500 g panna fresca del banco frigo
  • 170 g latte condensato

martedì 14 febbraio 2012

Maccarruni, busiati, fusilli

E' da un pò che ho voglia di mettermi a fare la pasta ma tra una cosa e l'altra ci rinuncio sempre, così oggi ho deciso di mostrarvi questo nuovo formato chissà che mi venga l'ispirazione per mettermi a impastare.
Anche questo è un formato tipico pugliese dove li chiamano "maccarruni", nel brindisino vengono mescolati alle orecchiette in quantità 2:3 di orecchiette:maccarruni e vengono conditi con un ragù di involtini chiamati "braciole".  Oltre che in Puglia questo formato di pasta si fà anche in altre regioni dove è conosciuto come busiato o fusillo.
Per fare questa pasta ci vorrebbe il ferretto lungo di diametro 2-3 mm, ma io come vedete dal video li faccio anche con uno spiedino di legno lungo e vengono bene. Per quanto riguarda l'impasto base vi consiglio di guardare il post: impasto base per la pasta fresca di grano duro.


venerdì 10 febbraio 2012

Cannoli dolci di zucca su crema all'amaretto

Siamo arrivati alla fine del mio menù a base di zucca, finalmente dirà qualcuno di mia conoscenza, e per concludere in bellezza vi mostro questo dolce molto particolare. Vi confido che era la prima volta che preparavo e mangiavo un dolce con la zucca. Pur amando follemente la zucca, sono sempre stata restia all'idea di usarla anche per il dolce, ma questa volta, avendo deciso di creare un menù completo a base di questo ortaggio, non mi sono proprio potuta tirare indietro. 
Ho passato un'intera mattinata a spulciare tra libri e riviste di cucina per cercare qualcosa di particolare, ma tutte le ricette mi sembravano fin troppo particolari e alla fine mi sono decisa per  il classico abbinamento cioccolato-zucca-amaretto, prendendo un pò di qua e un pò di là. Ho fatto dei cannoli di frolla al cioccolato, li ho farciti con una crema di zucca alle mandorle e li ho adagiati su di una crema all'amaretto. A me sono piaciuti molto e penso che la prossima volta userò la crema di zucca per farcire una crostata.
Il procedimento sembra laborioso ma è solo apparenza perchè una volta pronti i cannoli, che si possono fare tranquillamente con un giorno due d'anticipo, il resto si fà in poco più di un'ora. 



Ingredienti per 4 persone 

Frolla al cioccolato
  • 110 g farina 00
  • 75 g burro
  • 15 g cacao amaro
  • 35 g zucchero a velo
  • 1/2 tuorlo
  • pizzico di cannella


Crema di zucca e mandorle
  • 200 g polpa di zucca pulita
  • 40 g zucchero semolato
  • 150 ml latte intero fresco
  • 50 ml panna fresca
  • 13 g amaretti
  • 50 g mandorle spellate
  • pizzico di cannella 


Crema all'amaretto
  • 1 tuorlo
  • 40 g zucchero
  • 100 ml latte intero fresco
  • mezzo cucchiaio di fecola di patate
  • mezzo bicchierino di liquore amaretto

lunedì 6 febbraio 2012

Zucca croccante

Nella ricerca di un contorno interessante a base di zucca, ho trovato questa ricetta che mi ha colpito parecchio, non solo per la foto bellissima ma soprattutto per gli ingredienti e per il procedimento. Fino ad ora infatti ho usato diversi metodi di cottura per cuocere la zucca, ma mai quello alla piastra, e questa è stata la molla che mi ha spinto a provare proprio questo piatto. 
E' una ricetta molto semplice per cui non ho fatto il solito passo passo, vi dovrete accontentare solo delle spiegazioni ma vi assicuro che è davvero facilissimo fare questo piatto. L'unica cosa che dovrete fare è cuocere alla piastra la zucca e rosolare la pancetta.  





Ingredienti per 4 persone
  • 600 g zucca
  • 140 g pancetta
  • 50 g pistacchi non tostati
  • rosmarino 
  • sale
  • pepe