lunedì 28 gennaio 2013

Verze 'fucate

In Puglia e in particolare  nel brindisino le verdure stufate si fanno in questo modo, può cambiare la tipologia di verdura ma il procedimento è sempre lo stesso.
Si chiamano 'fucate perchè tra gli ingredienti c'è il peperoncino che per l'appunto le rende infuocate, poi come al solito ognuno si regola in base al proprio gusto e mette più o meno peperoncino a seconda di quanto le voglia piccanti! A me piacciono una via di mezzo, anche perchè se sono troppo piccanti non si riesce a sentire il gusto delle verdure.
Altro ingrediente fondamentale per la riuscita del piatto è il pomodoro a pendolo ("pennala" in brindisino), si tratta di un pomodorino a grappolo raccolto in estate e messo a stagionare appeso a una corda, in questo modo la buccia si secca e il pomodorino acquista quel sapore particolare tendente all'amarognolo che può piacere o meno. Naturalmente vista la difficoltà di trovare questo tipo di pomodoro, qui a Padova non li ho mai visti, si possono usare dei normali pomodorini ciliegino.
Questa volta però avevo tutti gli ingredienti, anche i pomodorini a pendolo per cui non potevo esimermi dal farle e poi ne avevo così parlato tanto a Doretta e a Serafina che non potevo non prepararle.




 Ingredienti
  • 1 verza piccola
  • 1 spicchio d'aglio
  • 6 pomodorini 
  • 1 foglia d'alloro
  • 1 peperoncino piccolo
  • olio extra vergine d'oliva
  • sale

martedì 15 gennaio 2013

Torta all'arancia glassata al cioccolato

Sono proprio contenta di mostrarvi questa torta in quanto è frutto di un esperimento ben riuscito che frullava da un bel pò di tempo nella mia testolina! L'idea nasce dalla voglia di una torta all'arancia con una crema anch'essa all'arancia e ricoperta di cioccolato fondente, a momenti me la sognavo anche di notte, e trovato un pò di tempo libero ho deciso di cimentarmi nell'opera. Di sicuro sapevo di volere una base con burro, una crema leggera senza uova e una copertura che non indurisse, per il resto mi andava bene tutto.
Per farla ci ho messo più o meno 3 ore, tra preparare le basi ed assemblarla...non è proprio un dolce dell'ultimo minuto.


 

Ingredienti per la torta all'arancia
  •  250 g farina 00
  • 200 g zucchero semolato
  • 150 g burro
  • 100 ml latte intero 
  • 4 uova medie
  • buccia di 2 arance
  • 10 ml spremuta d'arancia
  • 1 bustina lievito per dolci

Ingredienti per la crema all'arancia
  • 250 ml spremuta d'arancia 
  • buccia di 2 arance
  • 125 g zucchero
  • 30 g amido mais
  • 30 g burro

Glassa al cioccolato fondente
  • 250 ml latte intero
  • 60 g zucchero semolato
  • 25 g cacao amaro
  • 25 g cioccolato fondente
  • 15 g farina 00

lunedì 7 gennaio 2013

Lorighittas

Penso che fare la pasta fresca sia terapeutico, almeno per me lo è sempre stato. Siete incavolati neri, siete un pò tristi, siete con l'adrenalina a mille e non riuscite a calmarvi? Prendete un pò di farina, di acqua e mettetevi a far pasta vedrete che nel giro di un'ora starete meglio! Io ogni tanto lo faccio e funziona, più dello spendere soldi in caccavelle da cucina. 
L'impasto che uso di solito è sempre lo stesso, ovvero quello di acqua e semola rimacinata di grano duro, la ricetta la trovate qui: http://dinneratmarys.blogspot.it/2011/11/impasto-base-per-la-pasta-fresca-di.html, mi sono sempre trovata bene e continuo ad usarla...comunque se voi usate altre ricette e metodi fatemi sapere.
Questo formato di pasta è sardo e si accompagna molto bene a piatti a base di pesce e verdure, ce li vedo benissimo con un sugo al pomodoro e misto scoglio.
Come al solito la ricetta è accompagnata anche da un filmato perchè nella pasta fresca è più semplice spiegare con un filmato piuttosto che con le foto e la descrizione del passo passo.  





Ingredienti per 1 persona
  • 125 g semola rimacinata grano duro
  • circa 80 g acqu (quella che assorbe la semola)
  • pizzico di sale