mercoledì 12 novembre 2014

Bussolà, essi buranei o bussolai

Sono settimane che mi riprometto di mettere mani al blog, ma complice il clima uggioso di questi giorni, che ti porta all'ozio totale, la mia già poca voglia è andata a farsi benedire. Questa mattina invece mi sono alzata col piede giusto ed eccomi qua a scrivervi la ricetta di questi meravigliosi biscotti.
L'idea di fare i bussolà è stata di Fabiano, nativo di Burano, isola di Venezia, famosa per i suoi merletti. Io li ho sempre comprati ma non avevo mai provato a farli, ci sono talmente tante ricette, che ho lasciato perdere. Questa volta però avevo l'asso nella manica, un buranese disposto a cedermi la ricetta e ad insegnarmi a farli, e quando mai mi sarebbe ricapitato? Non mi sono fatta pregare e sabato scorso, io e Fabiano ai fornelli e Guido alla macchina fotografica, ci siamo messi a pasticciare.
I bussolà, detti anche "essi buranei" se a forma di esse o "bussolai" se a forma di ciambella, sono dei biscotti di frolla da dessert, che bene si accompagnano a un vino dolce e liquoroso. A me piacciono invece pucciati nel te o nel caffè, ma io non sono veneziana.