lunedì 19 settembre 2011

Confettura di pesche al profumo di rosa

All'incirca tre mesi fa , ho trovato e subito comprato una boccettina di acqua di rose, che da allora però è rimasta nella credenza senza essere utilizzata, nell'attesa di trovare qualche ricetta appetibile che l'avesse tra gli ingredienti. Così quando ho trovato questa ricetta sulla rivista sale e pepe, sono stata molto ma molto contenta e visto che si trovano ancora delle buone pesche, non ho perso tempo e mi sono subito messa ai fornelli.
Oltre l'acqua di rose e le pesche dovrete procurarvi anche delle mandorle a lamelle, ma queste non avrete alcuna difficoltà a trovarle.
L'acqua di rose dona a questa confettura una deliziosa aroma che non sovrasta, ma ben si sposa, all'aroma delle pesche. Un accostamento delizioso che penso proprio utilizzerò anche in altre ricette. 


La ricetta originale prevedeva 400 g di zucchero su 1 kg di pesche, io ho un pò diminuito le proporzioni; inoltre prevedeva 6 ore di macerazione, diminuite da me a 2 ore.

Ingredienti
  • 1250 g pesche gialle mature pulite
  • 400 g zucchero semolato
  • 2 mele
  • 1 limone
  • 2 cucchiai di acqua di rose
  • 2 cucchiai di mandorle a lamelle



Prendete le pesche, sbucciatele, togliete il nocciolo e la parte rossa duretta attorno al nocciolo quindi riducetele a piccoli pezzi. Orientativamente per ottenere 1250 g di pesche pulite avrete bisogno di 2 kg di pesche intere.
Mettete a macerare la frutta con lo zucchero e con il succo di 1 limone per 2 ore in frigorifero. Trascorso questo tempo scolate la frutta e trasferite il succo in una pentola. 
Prendete le due mele, sbucciatele e mettete le buccie e i due torsoli all'interno di una garza che chiuderete a sacchetto con dello spago da cucina.
Ponete il sacchettino di garza all'interno della pentola con il succo, portate a bollore e lasciateate sobbollire per 15 minuti.


Aggiungete la frutta a pezzetti e fate cuocere fino a quando la confettura avrà raggiunto la consistenza che preferite. 


Nel mio caso l'ho fatta cuocere per un'ora. Per la prova basta mettere un cucchiaino di confettura su un piatto freddo se quando si raffredda non cola, la confettura è pronta. Unite le mandorle e spegnete il fuoco, aggiungete l'acqua di rose e invasettate immediatamente all'interno di vasetti precedentemente sterilizzati.


Una volta riempiti e chiusi perfettamente, fate raffreddare i vasetti a testa in giù. 



5 commenti:

  1. Che deliziosa ricetta!
    Mi piace moltissimo, però devo trovare l'acqua di rose! :)

    RispondiElimina
  2. CHe delizia questa confettura al profumo di rose...io non riesco mai a trovarla quella benedetta acqua di rose! Però la confettura alle pesche l'ho fatta anche io...è troppo buona spalmata sul pane la mattina!!!!!

    RispondiElimina
  3. Ce l'ho, ce l'ho, l'acqua di rose, ce l'ho!!!
    La faccio di sicuro!!!

    RispondiElimina
  4. Ciao Mary, dove posso trovare l'acqua di rose?

    Buonissima questa confettura! A presto

    RispondiElimina
  5. Grazie ragazze!

    L'acqua di rose potete trovarla all'auchan nel reparto alimentare delle cose etniche oppure in qualche drogheria ben fornita.

    RispondiElimina