giovedì 13 ottobre 2011

Hollywood, Hollywood

Oggi c'è un bellissimo sole ed io ho deciso di approfittarne per fare un giro nelle piazze, dove ci sono dei mercatini bellissimi. Naturalmente mi sono fatta prendere dalle bancarelle e sono tornata troppo tardi per mettermi a cucinare qualcosa di decente, quindi ho dovuto rimediare con uno dei miei memorabili panini.
I panini mi piacciono troppo, tanto che la mia amica Angela, che per un periodo ha vissuto con me, mi chiamava "Poldo mangiapanini". Basta darmi un panino e io lo riempio con tutto quello che mi viene in mente, tanto da farlo diventare un piatto completo dal punto di vista nutrizionale.
Tempo fa ho addirittura partecipato ad una sfida culinaria che come tema aveva proprio quello di creare un panino, in quell'occasione ne ho creato diversi aiutata anche da Guido che mi ha dato delle ottime idee.

Per cominciare inizio con uno dei panini più buoni che io abbia mai mangiato, ideato da Guido e preparato da me, e visto che è stato lui a pensarlo lascio descriverlo a lui.
" Questo panino è il mio personale tributo ad un grande scrittore, Charles "Hank" Bukowski.
"Hollywood, hollywood" titolo di uno dei romanzi dell''autore, mi ha dato l'ispirazione per questa ricetta; mi è sembrato un buon modo per contestualizzare un hamburger, cibo tipicamente americano nonostante la sua diffusione abbia raggiunto ormai ogni angolo conosciuto del pianeta. 
A differenza però di quello che si è soliti trovare nei fast food, qui la carne è cotta nella birra doppio malto e il formaggio è una scamoza affumicata.
Oltre a cercare una nuova combinazione vincente di sapori, la birra e il fumo sono due elementi costantemente presenti nei romanzi dell'autore, spesso intento nel descrivere realtà di degrado lucidamente filtrate dalla sua visione sarcastica e talvolta macabra della vita, per vivere la quale, alcool, fumo, e donne rimorchiate al bar, diventano un'onesta necessità. 
Spero che oltre alla curiosità di provare questa ricetta, abbia suscitato in voi il desiderio di leggere qualcosa dell'autore."
Guido



Ingredienti
  • treccia al sesamo
  • hamburger
  • scamorza affumicata
  • lattughino
  • pomodoro insalataro
  • maionese
  • birra leffe radieuse
  • olio extravergine d'oliva


Cuocete la carne facendola rosolare da entrambi i lati, in una pentola antiaderente unta d'olio, sfumatela con metà bicchiere di birra salate e portatela a cottura.


Tagliate a metà la treccia al sesamo e farcite entrambe le metà con un giro di maionese, coprite la metà inferiore con il lattughino e poi con la scamorza affumicata affettata sottile.


Adagiate sulla scamorza l'hamburger ancora caldo e poi il pomodoro affettato.

 

Ricoprite con l'altra metà della treccia e mangiatelo subito.


3 commenti:

  1. Oddio...potrei svenire di fronte a questo primo piano...questo panino è la fine del mondo! Troppo goloso per essere vero! ;-)

    RispondiElimina
  2. Mi ricordo sia il panino che la sfida,che dirti oltre a quello che già ti ho detto: strabuono, strepitoso.....
    Buon we.

    RispondiElimina
  3. Ciao Mary!!!
    questo panino è fantastico!!!
    Baci. Stella!!!

    RispondiElimina