mercoledì 16 maggio 2012

Ragù di carne a modo mio

Di questa ricetta ci sono migliaia di varianti. Ogni casa ha la sua personalissima ricetta, che solitamente vi sembra identica alla vostra, ma che poi, quando andrete ad assaggiare, scoprirete diversa nel gusto. Io da diverso tempo ho adottato questa mia personale ricetta che naturalmente eseguo rigorosamente ad occhio senza pesare gli ingredienti, cosa che invece ho fatto questa volta, in modo da potervi dare indicazioni precise. 
A me il ragù piace già da solo, ci puccerei il pane e lo mangerei così direttamente dalla pentola, ma non disdegno le lasagne fatte con questo ragù nè tantomeno un bel piatto di tagliatelle o di orecchiette condite con questa salsa.
Sul tipo di carne, io consiglio di usare un macinato di carni miste, maiale e manzo, molto più saporito del solo manzo. E a chi pensa che il maiale sia troppo grasso e che faccia male al colesterolo e alla linea, ricordo che non ci sono più i maiali di una volta e che ora le loro carni sono molto più magre. 
Per quanto riguarda il pomodoro invece preferisco usare la passata, non mi piacciono nè i pelati, nè la polpa di pomodoro, gli danno una consistenza che non mi piace. 




Ingredienti
  • 500 g macinato misto maiale-manzo
  • 700 g passata di pomodoro
  • 1 cipolla piccola
  • 1 gambo di sedano
  • 1 carota medio piccola
  • olio extra vergine d'oliva
  • 1 bicchiere colmo d'acqua  
  • mezzo bicchiere di vino rosso
  • sale
  • basilico




Tritate finemente la cipolla, la carota sbucciata e il sedano.  Mettete a scaldare in una pentola l'olio e fateci soffriggere il trito misto di verdure a fuoco medio fino a quando non imbiondirà. Mi raccomando ad non alzare la fiamma al massimo perchè altrimenti si brucerà subito senza cuocere. Alzate la fiamma, aggiungete  il trito di carni e fatelo rosolare.


Una volta che la carne sarà rosolata, cambiando colore, sfumate col vino rosso e fate evaporare l'alcol girando spesso la carne. Aggiungete la passata di pomodoro e fate bollire per 5 minuti girando spesso.

 
Aggiungete l'acqua e portate a bollore. Salate, abbassate la fiamma al minimo e fate cuocere per un'ora e mezza girando ogni tanto. Quando il ragù sarà quasi a fine cottura unite qualche foglia di basilico fresco.
Vista la quantità industriale, per me che vivo da sola, di solito ne congelo almeno una parte in piccoli contenitori che poi faccio scongelare in frigorifero.




6 commenti:

  1. E' vero...le ricette dei ragù sembrano tutte uguali ma quando le assaggi hanno tutte sapori diversi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. piccole differenze che fanno diverse le cose...
      Grazie Erika.

      Elimina
  2. °____________° Mi viene l'acquolina in bocca!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pure a me, poi questa è l'ora giusta!

      Elimina
  3. buono anche il tuo ragù..

    tra i post da finire ce l'ho pure io, ma non riesco mai a fare una fotografia decente... posso rubarti un pezzo di idea??

    RispondiElimina
  4. Addirittura un pezzo d'idea? waw

    RispondiElimina