mercoledì 12 novembre 2014

Bussolà, essi buranei o bussolai

Sono settimane che mi riprometto di mettere mani al blog, ma complice il clima uggioso di questi giorni, che ti porta all'ozio totale, la mia già poca voglia è andata a farsi benedire. Questa mattina invece mi sono alzata col piede giusto ed eccomi qua a scrivervi la ricetta di questi meravigliosi biscotti.
L'idea di fare i bussolà è stata di Fabiano, nativo di Burano, isola di Venezia, famosa per i suoi merletti. Io li ho sempre comprati ma non avevo mai provato a farli, ci sono talmente tante ricette, che ho lasciato perdere. Questa volta però avevo l'asso nella manica, un buranese disposto a cedermi la ricetta e ad insegnarmi a farli, e quando mai mi sarebbe ricapitato? Non mi sono fatta pregare e sabato scorso, io e Fabiano ai fornelli e Guido alla macchina fotografica, ci siamo messi a pasticciare.
I bussolà, detti anche "essi buranei" se a forma di esse o "bussolai" se a forma di ciambella, sono dei biscotti di frolla da dessert, che bene si accompagnano a un vino dolce e liquoroso. A me piacciono invece pucciati nel te o nel caffè, ma io non sono veneziana.






Ingredienti
  • 500 g  farina 00
  • 200 g zucchero semolato
  • 200 g burro
  • 6 tuorli
  • buccia di un limone
  • bustina di vanillina
  • goccio di rum
  • pizzico di sale
  • tuorlo per spennellare
In una grande ciotola mescolate la farina setacciata, lo zucchero, il sale, la vanillina e la buccia di limone grattugiato. Unite le uova e iniziate ad impastare, poi aggiungete il burro tagliato a tocchetti e il rum. Impastate il tutto fino ad ottenere una palla, come si fa per la pasta frolla. Lo stesso procedimento lo potete fare usando un'impastatrice.


Prendete l'impasto, tagliate dei pizzoli pezzi e formate dei cordoncini del diametro di 1,5-2 cm. A questo punto potete creare il bussolà a forma di ciambella oppure quello a forma di esse. Come vedete si tratta di biscotti belli grandi, il diametro della ciambella è di circa 10-12 cm.


Eccoci qui all'opera, Fabiano che sta formando il biscotto ed io che osservo.


Disponete i biscotti su una teglia ricoperta di carta da forno e spennellateli con il tuorlo d'uovo.


Infornate in forno già caldo a 180 °C per venti minuti circa. Come al sollito regolatevi con il vostro forno, saranno cotti quando saranno dorati in superficie.






Oltre questa versione classica, ho voluto creare una mia variante...presto vi metterò la ricetta!



Nessun commento:

Posta un commento