martedì 17 febbraio 2015

Migliaccio, torta di semolino

Dai dai ce l'ho fatta, appena in tempo per mostrarvi questo dolce di carnevale!
Avete notato che praticamente quasi tutti i dolci carnevaleschi sono fritti? Una bontà per il palato ma non proprio salutari, certo però che buoni: frittelle di tutti i tipi, con e senza creme varie, galani, chiacchiere, ce n'è per tutti i gusti. Mangiare per un mese solo dolci fritti però non è il massimo, per fortuna la tradizione napoletana ci viene incontro con questo dolce light, secondo me il più leggero che io abbia mai preparato.
È un dolce a base di semolino e ricotta, un dolce delicato e profumato agli agrumi della costiera, buonissimo tiepido ma anche freddo, qualcuno ci mette anche un po' di limoncello, io ho evitato.





Ingredienti
  • 250 g semolino
  • 300 g zucchero semolato
  • 250 g ricotta vaccina
  • 500 ml latte
  • 500 ml acqua
  • 4 uova
  • 50 g burro
  • 1 limone
  • 1 arancia
  • Metà bacca di vaniglia

Mettete a scaldare in un pentolino il latte, l'acqua, la buccia di metà limone e arancia e il burro. Quando raggiungerà il bollore, togliete la scorza e versate a pioggia il semolino.
Mescolate con una frusta e fate cuocere fino a quando otterrete un composto bello sodo, quindi fate raffreddare.


In un'altra ciotola mescolate la ricotta con lo zucchero, le uova, la buccia degli agrumi grattugiata e i semi di vaniglia.
Unite al composto di uova il semolino e se ci dovessero essere dei grumi, frullate il tutto.
Versate il composto in una tortiera imburrata e infarinata del diametro di 27-28 cm, oppure come ho fatto io in una da 24 e 12 cm.


Cuocete in forno caldo a 200 gradi per 50 minuti.




3 commenti:

  1. E' da un po' che mi tenta questo dolce. Dev'essere di un buono, tipo budino o quasi, vero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Ornella, l'interno è cremoso! È un dolce molto delicato.

      Elimina
  2. Somiglia tanto, esteticamente, alla torta di ricotta che faccio io. Quasi quasi provo a fare la tua torta! :D

    RispondiElimina