lunedì 11 gennaio 2016

Pane alle patate

Il pane alle patate mi piace un sacco! E' un pane che solitamente ha la crosta croccante e una mollica tenerissima, che si mantiene morbida per molto più giorni. Il problema è far durare questo pane più giorni, perchè si mangia così volentieri che finisce in un baleno. Una delle prime ricette provate è stata quella di Sandra del blog "dolce forno", buonissimo, poi mi è venuta voglia di provare ad inserire del grano duro integrale ed ecco qui la mia ricetta. Ho usato un grano duro della varietà timilia macinato a pietra, un grano antico di cui in quest'ultimo periodo si sta riprendendo la coltivazione.




Ingredienti
  • 400 g patate
  • 370 g farina 0
  • 80 g farina grano duro timilia macinata a pietra
  • 70 g acqua di cottura delle patate
  • 10 g lievito  di birra
  • 2 cucchiai olio
  • 2 cucchiaini di sale fino

Pulite benissimo le patate con una spazzola e lavatele accuratamente, quindi lessatele in acqua salata. Sbucciate le patate, schiacciatele con una forchetta e fatele raffreddare. Conservate 70 g di  acqua di cottura delle patate e fatela raffreddare.
Sciogliete il lievito nell'acqua, unitela alle patate e versateci le farine setacciate. Impastate il tutto con una impastatrice usando il gancio k, aggiungete l'olio e poi il sale. 
Quando l'impasto aderisce per bene alla frusta, montate il gancio ad uncino e continuate ad impastare fino a quando l'impasto sarà ben incordato. La ciotola deve essere bella pulita e l'impasto deve aggrapparsi al gancio.




Fate lievitare fino quasi a triplicare, il mio ha lievitato in un paio d'ore. Riprendete l'impasto lievitato, infarinate una spianatoia e stendete l'impasto a formare un rettangolo, quindi fate delle pieghe a tre. Se non sapete come fare, qui trovate un video di Sandra, dove mostra come fare. 
Formate una palla, infarinatela e avvolgetela in uno strofinaccio e mettetela in un cestino. 


Coprite e fate lievitare fino al raddoppio, il mio ha impiegato circa due ore, quindi trasferitelo su una teglia foderata di carta da forno.



Infornate a 230 °C per i primi 10 minuti, poi abbassate il forno a 180 °C e continuate la cottura per altri 35 minuti.
Prima di infornare il pane, rendete umido il forno versando un bicchiere di acqua sulla leccarda, posta al primo ripiano del forno. Una volta cotto, fatelo raffreddare in piedi.  




3 commenti:

  1. E' una pagnotta stupenda, si vede benissimo che bontà deve essere!! ...adoro quelle crepe sulla crosta! e quella mollica sembra una nuvola! Bellissimo pane Mary, complimenti davvero ♥
    ..grazie per la citazione, di cuore :)

    RispondiElimina
  2. Mamma mia cosa deve essere questo pane! Ricetta da tenere in evidenza e da provare al più presto. Bravissima Mary e bravissima Sandra!

    RispondiElimina
  3. un bel pane così era tanto che non lo vedevo

    RispondiElimina