sabato 30 marzo 2013

Pastiera napoletana di Scaturchio a modo mio

Come ogni anno a Pasqua non può mancare la pastiera a chiudere il pranzo, la preferisco di gran lunga alla colomba che così come il panettone e il pandoro non mi piacciono un granchè. Ne ho fatto anche una piccola per la colazione di domani mattina, giusto per iniziare bene la giornata.
La ricetta di quest'anno l'ho trovata sul sito quicampania ed è del famoso pasticcere napoletano Scaturchio. Io l'ho modificata in alcune cose, quali l'ammoniaca nella frolla, che io non ho messo, la quantità di zucchero, che io ho ridotto e i canditi che ho preferito non usare. Il risultato è buono, anche se preferisco la versione dell'anno scorso con la frolla col burro. 




Ingredienti

Frolla
  • 500 g farina 00 
  • 200 g zucchero a velo
  • 200 g strutto
  • 2 uova medie
  • 1 limone buccia grattugiata

Ripieno
  • 580 g grano cotto (1 barattolo)
  • 250 ml latte
  • 500 g ricotta (presa al caseificio del giorno prima)
  • 5 uova medie 
  • 300 g zucchero semolato
  • 4 cucchiai di acqua millefiori

lunedì 25 marzo 2013

Pizzette sfogliate col trucco

Queste pizzette mi piacciono un sacco, da quando ho scoperto la ricetta le ho fatte più volte e ogni volta non sono durate nemmeno un giorno. Assaggiane una, prendine un'altra per assaporarne meglio il gusto e zac già finite! 
Per fortuna sono velocissime, l'ultima volta non ci ho messo nemmeno 10 minuti tra pesare gli ingredienti e impastare il tutto, se poi lo fate fare al vostro robot da cucina, farete ancora prima. 
A guardarle sembrano delle pizzette fatte di pasta sfoglia, ma di pasta sfoglia in questa ricetta non c'è nemmeno l'ombra visto che si impasta tutto insieme e non si esegue la sfogliatura. 




Ingredienti
  • 150 g ricotta
  • 150 g farina 00
  • 150 g burro
  • pizzico di sale

lunedì 18 marzo 2013

Crostata di mele con crumble

Piove da ieri pomeriggio e mi sa che continuerà per tutto il giorno, così non avendo impegni ed essendo improponibile andare fuori a fare una passeggiata mi sono decisa a metter mani nella cartella fotografie. Io le ho tutte catalogate in base all'anno e poi in base all'oggetto, una sorta di scatola cinese infinita che farebbe desistere chiunque dal ficcare il naso nelle mie foto, tanto ci troverebbe praticamente quasi tutte foto di cucina
Insomma per farla breve nel mezzo di questo lavoraccio, ho trovato delle foto di questa crostata di mele con crumble che ho preparato per la prima volta nell'autunno del 2010, poi rifatta qualche mese dopo e non più preparata. Non l'ho più fatta non perchè non fosse buona, anzi, mi ricordo ancora oggi il profumino buonissimo e la goduria di questo ripieno alle mele, ma chi ha un blog mi capirà. Ho sempre bisogno di provare nuove ricette e va a finire che non riesco mai a fare un dolce per più di due volte, del resto se non si sperimentassero nuove ricette non se ne troverebbero mai altre altrettanto buone se non di più. 
Tornando alla ricetta, altro non è se non una crostata ripiena di mele e ricoperta da un crumble. 



Ingredienti

Frolla
  • 200 g farina 00
  • 100 g burro
  • 70 g zucchero a velo
  • 2 tuorli

Ripieno
  • 4 mele 
  • 30 g zucchero semolato
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 1 cucchiaino di fecola di patate

Crumble
  • 100 g farina 00
  • 100 g burro
  • 40 g zucchero semolato
  • pizzico di cannella

lunedì 11 marzo 2013

Sbriciolata ricotta e cioccolato

Ho copiato questa ricetta all'incirca tre anni fa, era lì tra i miei preferiti, ogni tanto la guardavo ma non trovavo mai l'occasione giusta per provarla. Poi finalmente qualche giorno fà, alla ricerca di un dolcetto veloce e da fare in anticipo mi è venuta in mente e questa volta mi sono messa all'opera. 
Ero indecisa se chiamarla sbriciolata o torta croccante, come Erika, l'autrice di questa ricetta l'aveva chiamata, alla fine ho deciso per sbriciolata, visto il metodo per preparare il guscio. La torta è croccante il primo giorno poi tende ad ammorbidirsi, quindi se la volete morbida fatela il giorno prima. A me è piaciuta sia morbida che croccante.
Per il ripieno la ricetta diceva ricotta e cioccolato ed io ho usato questa combinazione, ma la prossima volta penso userò ricotta e amarene. 


 

Ingredienti

Guscio 
  • 300 g farina 00
  • 120 g zucchero semolato
  • 75 g burro
  • 1 uovo medio
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • semi di mezza bacca di vaniglia
  • 3 cucchiai di latte

Ripieno
  • 500 g ricotta 
  • 100 g cioccolato fondente
  • 130 g zucchero
  • semi mezza bacca di vaniglia
  • 3 cucchiai di latte

martedì 5 marzo 2013

Riso al forno con i cardi

Mi sa tanto che la stagione dei cardi è finita ma io ve lo faccio vedere lo stesso, al massimo avrete già la ricetta pronta per la prossima stagione. 
Ho preparato questo piatto a gennaio, in uno di quei giorni grigi di pioggia, in cui si ha bisogno di coccolarsi, di solito mi butto sui dolci ma visto che avevo tutti gli ingredienti mi sono buttata su questo piatto. Non lo avevo mai fatto prima ma l'ho mangiato spesso cucinato da mia madre, l'ho rifatto seguendo a memoria i suoi gesti e i sapori impressi nella mia mente. Ho peccato però nel tipo di formaggio, io ho usato il parmiggiano reggiano mentre mia madre usa solitamente il rodez che è molto più saporito e che effettivamente dona al piatto qualcosa in più che nel mio mancava. Anche il mio era buono ma non quanto il suo.



Ingredienti
  • cardi
  • riso vialone nano
  • pomodorini del pendolo o pomodorini freschi
  • parmiggiano reggiano o rodez
  • sale
  • pepe
  • peperoncino
  • spicchio d'aglio 
  • 2 foglie d'alloro
  • acqua o brodo vegetale
  • olio extra vergine d'oliva